Categoria: antioxidant

Il morbo di Alzheimer

Oleocanthal, un fenolico derivato dall'olio d'oliva vergine: una rassegna degli effetti benefici sulle malattie infiammatorie

L'olio d'oliva vergine (VOO) è considerato uno dei tanti componenti salutari della dieta mediterranea. Le popolazioni mediterranee sperimentano una ridotta incidenza di stati di malattie infiammatorie croniche e l'OVO viene prontamente consumato come parte di un modello alimentare quotidiano. Un composto fenolico contenuto nell'OVO, chiamato oleocantale, condivide caratteristiche percettive e antinfiammatorie uniche con l'ibuprofene. Negli ultimi anni l'oleocantale è diventato un composto di interesse nella ricerca di composti naturali con qualità farmacologiche. Dopo la sua scoperta e identificazione, è stato segnalato che l'oleocantale mostra varie modalità d'azione nel ridurre le malattie infiammatorie correlate, comprese le malattie degenerative delle articolazioni, le malattie neurodegenerative e tumori specifici. Pertanto, si ipotizza che il consumo a lungo termine di OVO contenente oleocantale possa contribuire ai benefici per la salute associati al modello dietetico mediterraneo.

Per saperne di più "
antinfiammatorio

Frazione polifenolica totale (TPF) – Valutazione dell'attività antiossidante di una frazione polifenolica totale di olio di oliva e idrossitirosolo da una varietà greca di Olea europea in cellule endoteliali e mioblasti

L'olio d'oliva costituisce la base della dieta mediterranea e sembra che i suoi biofenoli, come l'idrossitirosolo, possano eliminare i radicali liberi, attirando una spiccata attenzione per i loro effetti benefici in molte condizioni patologiche, come il cancro. Al meglio delle nostre conoscenze, questo è il primo studio in cui sono state esaminate le proprietà funzionali di una frazione polifenolica totale (TPF) dell'Olio di Oliva e dell'idrossitirosolo puro al fine di determinarne gli effetti antiossidanti a livello cellulare nelle cellule endoteliali e nei mioblasti.

Per saperne di più "
Il morbo di Alzheimer

Oleaceina da cultivar italiana 'Coratina'

L'oleaceina e l'oleocantale hanno attirato grande attenzione negli ultimi tempi a causa delle interessanti proprietà biologiche di queste molecole. L'effetto sinergico di questi componenti rende l'olio d'oliva un vero alimento funzionale dalle caratteristiche uniche.

Per saperne di più "
antiossidante

Fenoli dell'olio d'oliva

Gli oli di oliva contengono numerose sostanze che hanno un ruolo benefico per la salute umana. I fenoli sono composti naturali presenti nell'olio extra vergine di oliva (EVOO) e vengono prodotti nella fase di gramolatura della produzione dell'olio d'oliva. I quattro fenoli più abbondanti in EVOO sono oleocantale, oleaceina, aglicone ligstroside e aglicone oleuropeina.

Per saperne di più "
antinfiammatorio

(-)-metil-oleocantale, un nuovo metabolita oleocantale riduce la risposta infiammatoria e ossidativa indotta da LPS: vie di segnalazione molecolare e modulazione epigenetica degli istoni.

Le risposte antiossidanti e antinfiammatorie di (-)-metil-oleocantale (met-OLE), un nuovo metabolita dell'olio extra vergine di oliva (EVOO) oleocantale fenolico (OLE), sono state esplorate nel peritoneale murino indotto da lipopolisaccaridi (LPS) macrofagi. Sono state studiate le possibili vie di segnalazione e la modulazione epigenetica degli istoni. Met-OLE ha inibito la produzione di specie reattive intracellulari dell'ossigeno (ROS) e nitriti (NO) indotte da LPS e ha ridotto la sovraespressione degli enzimi pro-infiammatori COX-2, mPGES-1 e iNOS nei macrofagi murini. Inoltre, met-OLE è stato in grado di ridurre significativamente l'attivazione delle protein chinasi (MAPK) attivate da mitogeni p38, JNK ed ERK e ha bloccato le vie di segnalazione dell'inflammasoma canoniche e non canoniche. Al contrario, met-OLE ha sovraregolato l'espressione dell'emoossigenasi 1 (HO-1) e del fattore nucleare (derivato da eritroide 2) come 2 (Nrf-2) nelle cellule trattate. Infine, le cellule della milza pretrattate con met-OLE hanno contrastato l'induzione di LPS, prevenendo l'acetilazione di H3K18 o la demetilazione di H3K9 e H3K27. Nel complesso, questi risultati forniscono nuove intuizioni meccanicistiche sugli effetti benefici del met-OLE per quanto riguarda la regolazione della risposta immuno-infiammatoria attraverso i cambiamenti epigenetici nei marcatori dell'istone. Questa prova rivelatrice suggerisce che il metabolita metilato di OLE può contribuire in modo significativo agli effetti benefici associati al composto correlato ai secoiridoidi e al consumo abituale di EVOO.

Per saperne di più "
antiossidante

Effetti antiossidanti di una frazione polifenolica totale di olio d'oliva da una varietà greca di Olea europaea in diverse colture cellulari

Numerosi sono gli studi condotti sugli effetti benefici sulla salute, in particolare gli effetti antiossidanti, dei singoli composti biofenolici dell'olio d'oliva (OO), ma nessuno finora per la sua frazione fenolica totale (TPF). Numerose evidenze, nella ricerca su nutrizione e salubrità, sottolineano che è la complessa miscela di polifenoli nutrizionali, più di ogni composto separato, che può agire sinergicamente verso un risultato salutare.

Per saperne di più "
antiossidante

Effetti protettivi e benefici dell'olio d'oliva e dei suoi estratti sulla salute delle donne

Donne e uomini condividono malattie simili; tuttavia, le donne hanno problemi unici, comprese le malattie ginecologiche e le malattie legate alle mestruazioni, alla menopausa e alla postmenopausa. Negli ultimi decenni, gli scienziati hanno prestato maggiore attenzione ai prodotti naturali e ai loro derivati a causa della loro buona tollerabilità ed efficacia nella prevenzione e nel trattamento delle malattie. L'olio d'oliva è un componente essenziale della dieta mediterranea, una dieta ben nota per il suo impatto protettivo sul benessere umano.

Per saperne di più "
antinfiammatorio

L'olio extra vergine di oliva ricco di polifenoli modula le risposte angiogeniche indotte da VEGF prevenendo l'attività e l'espressione della NADPH ossidasi

Precedenti studi hanno dimostrato le proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e antiangiogeniche dei polifenoli puri dell'olio di oliva; tuttavia, non sono noti gli effetti della frazione fenolica dell'olio di oliva sull'angiogenesi infiammatoria. In questo studio, abbiamo studiato gli effetti della frazione fenolica (estratto polifenolico dell'olio d'oliva, OOPE) dall'olio extra vergine di oliva e dai relativi metaboliti circolanti sulle risposte angiogeniche indotte da VEGF e sull'attività e sull'espressione della NADPH ossidasi in cellule endoteliali umane coltivate.

Per saperne di più "
antinfiammatorio

I composti fenolici dell'olio di oliva: struttura, attività biologica ed effetti benefici sulla salute umana

La dieta mediterranea è ricca di verdure, cereali, frutta, pesce, latte, vino e olio d'oliva e ha funzioni biologiche salutari. Studi epidemiologici hanno mostrato una minore incidenza di aterosclerosi, malattie cardiovascolari e alcuni tipi di cancro nell'area mediterranea. L'olio d'oliva è la principale fonte di grassi e gli effetti salutari della dieta mediterranea possono essere attribuiti in particolare non solo all'elevata relazione tra acidi grassi insaturi e saturi nell'olio d'oliva, ma anche alla proprietà antiossidante dei suoi composti fenolici. I principali composti fenolici, idrossitirosolo e oleuropeina, che conferiscono all'olio extravergine di oliva il suo sapore amaro e piccante, hanno una potente attività antiossidante sia in vivo che in vitro.

Per saperne di più "
antiossidante

Astaxantina: fonti, estrazione, stabilità, attività biologiche e sue applicazioni commerciali

Attualmente c'è molto interesse per i composti attivi biologici derivati da risorse naturali, in particolare i composti che possono agire efficacemente su bersagli molecolari, che sono coinvolti in varie malattie. L'astaxantina (3,3′-diidrossi-β, β′-carotene-4,4′-dione) è un carotenoide della xantofilla, contenuto in Haematococcus pluvialis, Chlorella zofingiensis, Chlorococcum e Phaffia rhodozyma. Si accumula fino a 3,8% sulla base del peso secco in H. pluvialis.

Per saperne di più "

Articoli più letti:

TPF, standardized and characterized by an Oleacein and Oleocanthal content

TPF (frazione polifenolica totale) 100 mg